Marettimo

Marettimo
Aeroporti: Trapani - Palermo
Porti: Favignana - Trapani
Vedi anche: Isole Egadi
Isole e arcipelaghi

E’ la più occidentale e la più montuosa delle isole Egadi. Marettimo, l’antica Hiera (isola sacra) dei greci, dista da Trapani circa 37 chilometri, si distende su una superficie di 12 chilometri quadrati e fu 600.000 anni fa la prima delle Egadi a staccarsi dalla Sicilia, consentendo lo sviluppo e la conservazione di particolari endemismi botanici che non si trovano nelle altre “sorelline” dell’arcipelago, cui si uniscono numerose specie faunistiche, quali mufloni, cervi, aquile del Bonelli e falchi pellegrini. L’aspetto naturale immutato nel tempo è il punto di forza di quest’isola di pescatori, dove è interdetto il transito delle auto e tutto è a “portata di piede” nell’unico centro abitato, suddiviso in tre zone che si susseguono nel giro di poche decine di metri: Scalo Nuovo (dove attraccano aliscafi e traghetti), Scalo di Mezzo e Scalo Vecchio (il porto dei pescatori). Il tutto allungato fra basse case bianche ravvivate da porte e persiane blu, stradine e piazzette lillipuziane. Per cogliere la bellezza di Marettimo, che secondo alcuni studiosi fu la famosa Itaca di Ulisse narrata nell’Odissea, non bisogna perdere un giro in barca organizzato dagli abili pescatori locali, che conducono alla scoperta di Punta Troia e del suo Castello (XII secolo), arroccato su uno sprone roccioso alto 116 metri che si getta nel mare, delle numerose grotte, come Grotta del Tuono, del Cammello, della Bombarda, ma anche della fantastica zona i Barranchi, caratterizzata da alti torrioni di roccia dolomia bianca e grigia. Si guarda verso l’alto e in un batter di ciglia, ci si ritrova negli scenari dolomitici del Trentino-Alto Adige. Non meno spettacolare è il paesaggio che si ammira lungo i diversi percorsi pedestri dell’entroterra, immersi nei profumi di timo, rosmarino, pino d’Aleppo e finocchietto selvatico, dominati dalla vetta del Monte Falcone (686 m). Qui sospesi fra mare e cielo, si coglie la magia e lo spirito di Marettimo, definita da Fulco Pratesi “dopo Capri, la più bella isola italiana”.

DISTANZE

Collegamenti: con aliscafi e traghetti dai porti di Trapani e Marsala.

mostra List Grid
Risultati: 0
Ordina per

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Per maggiori informazioni clicca qui . Se clicchi su qualsiasi elemento di questa pagina acconsenti all’uso dei cookie