Paesaggi siciliani

Mille e più luoghi da non perdere

La Sicilia appare come un variegato e colorato mosaico, le cui sfumature sono da cogliere nei diversi aspetti di un paesaggio tutto da esplorare e da cui lasciarsi rapire. E’ questo un altro suggestivo viaggio all’insegna della natura, attraverso delicate colline ricoperte da alberi di ulivo e filari di vigne che diradano dolcemente verso fertili pianure dominate da giardini di aranci che profumano di zagara… e poi verso la costa ed il mare azzurro e cristallino, dove ad ampi litorali sabbiosi si alternano rocciose scogliere che celano deliziose spiaggette di ghiaia, dalle quali godere dei più pittoreschi tramonti… e dalle splendide coste al sublime della montagna delle montagne, l’Etna, il vulcano più grande d’Europa con i suoi strabilianti lapilli, le sciare di fuoco, e giù sulle pendici con le colate laviche mozzafiato: uno spettacolo grandioso ed emozionante. Dopo aver scalato la cima dell’imponente colosso etneo, si cambia nuovamente scenario per ammirare la bellezza delle isole minori: le Isole Eolie d’origine vulcanica si stagliano stupende fra cielo e mare, proprio lì dove il soffio di Eolo, dio del vento, e Vulcano, dio del fuoco, avevano mitica dimora; Ustica, “perla solitaria” con i suoi meravigliosi fondali marini, è meta obbligatoria per gli appassionati di turismo subacqueo; e così le isole Egadi (Levanzo, Marettimo e Favignana dove si può visitare una delle più grandi tonnare del Mediterraneo, recentemente convertita in museo). E infine giù in pieno Mediterraneo, sull’arcipelago delle Pelagie (Linosa e Lampedusa) e sull’isola di Pantelleria: l’Italia estrema, bellissima e solitaria.

Per gli amanti della natura protetta e del turismo ecologico, a spasso con flora e fauna tra rigogliosi parchi e riserve naturali: dalla riserva naturale dello Zingaro (un paradiso naturale miracolosamente sopravvissuto nella sua straordinaria e primitiva bellezza) alle saline di Trapani (un paesaggio di magico incanto dominato dai mulini a vento); dall’oasi naturale di Vendicari (dove stormi di uccelli migratori trovano sosta e ristoro nelle loro interminabili traversate verso l’Africa) alla riserva naturale di Torre Salsa; dalle verdi distese del parco dei Nebrodi agli incantevoli laghetti di Tindari (quattro laghetti d’acqua salata racchiusi da dune di sabbia); dal parco dell’Etna alle gole del fiume Alcantara; dal parco delle Madonie all’orto botanico di Palermo (primo in Europa con la sua varietà di piante rare ed alberi secolari).


paesaggio


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Per maggiori informazioni clicca qui . Se clicchi su qualsiasi elemento di questa pagina acconsenti all’uso dei cookie